Archivi categoria: CHI SIAMO

Gisella Gaspari

Gisella Gaspari – gisellagaspari.wordpress.com

regista, cameraman, video editor di documentari e prodotti audiovisivi istituzionali, promozionali e didattici.

Vive e lavora a Bologna.

Dal 2005 ad oggi collabora con l’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna

Collabora con la redazione di Storia e Scienze sociali di Zanichelli editore per la realizzazione di prodotti audiovisivi.
http://online.scuola.zanichelli.it/capirelastoria/volume-1/filmati/

Docente del Master in Comunicazione Storica organizzato dal Dipartimento di storia dell’Università di Bologna.
http://www.mastercomunicazionestorica.it

Ha partecipato al progetto Una storia in viaggio http://www.unastoriainviaggio.org

Documentari:

La memoria giudicata – Il processo per l’eccidio di Casalecchio di Reno 1944, prodotto da ANPI e Comune di Casalecchio di Reno, 2010.

Video-editor del documentario dis/PARITA’ da Anna Maria Mozzoni a Tina Anselmi, presentato in occasione dell’iniziativa Donna di Danari. Disparità salariale. L’esperienza di benchmarking, promossa dalla Provincia di Bologna, 2009.

Video-editor di documentari su siti archeologici in Cina per il Dipartmento di Economia Aziendale dell’Università di Bologna, 2008.

Regista e video-editor di Der Ton, das Wort, das Bild – Das Kino von Angela Schanelec, sulla regista tedesca Angela Schanelec, inserito negli extra dell’ edizione  tedesca in DVD dei film Nachmittag e Mein langsames Leben, 2008.

Video-editor di Lina Merlin, la Senatrice – Una Madre della Repubblica, produzione Coop Voli, 2008.

Regista di Arte Maestra –  interviste a Pirro Cuniberti, Eva Marisaldi, prodotto da IsArt Bologna e Emil Banca, 2007.

Regista di Bruno Dumont-Ritratto di un regista in tre movimenti, è stato inserito come EXTRA nella edizione in DVD dell’ultimo film di Bruno Dumont, Flandres, 2007. Vincitore del Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes 2006.

Regia di Frammenti di storie partigiane, realizzato in occasione dell’apertura del Museo della Resistenza di Bologna, in collaborazione con Comune di Bologna – Progetto Nuove Istituzioni Museali e Istituto Storico Parri di Bologna, 2007.

Video-editor di La materia del mondo – Ritratto di Nino Longobardi andato in onda su La 7 durante la 25 ORA (8.III.2006).

Regia di Sabbiuno 1944-2006 documentario realizzato per il museo di Sabbiuno, prodotto dal Comitato delle Vittime dell’Eccidio di Sabbiuno, dal LANDIS e dall’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna, con il contributo di Coopcostruzioni, 2006.
http://www.documentando.com/opera_play.php?id=72

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in CHI SIAMO, Gisella Gaspari

Roberto Benatti Vecchi

Roberto Benatti Vecchi ha lavorato come responsabile dell’archivio Grafica e Collezioni Sonore della Cineteca di Bologna. Ha curato la pubblicazione dei volumi:
Bianco rosso verde blu. Manifesti cinematografici italiani e francesi dal ’30 al ’60, Grafis, 1993. Uscito in occasione della Mostra omonima, Carpi ex Convento S. Rocco (luglio-agosto 1993);
Fantasmi erotici della strada. Mezzo secolo di affissi cinematografici italiani, Grafis, 1997. Uscito in occasione della Mostra omonima, Bologna Museo Civico Archeologico (luglio-settembre 1997).
Tra il 1986 e il 2004 ha pubblicato numerosi articoli sulla rivista Cineteca, fra cui, in quattro puntate,  una storia del cinema a Bologna dalle origini al 1908. Dal 1996 ha fatto parte anche della redazione della rivista Cineteca.

Dal 1996 collabora a Città del Capo Radiometropolitana alla realizzazione di documentari e radiodrammi, è del 1996: Storia del cinema a Bologna dalle origini al 1908. Teatri, piazze, primi cinematografi. Sceneggiato radiofonico in 11 puntate con la splendida rievocazione di un’epoca. Nel 2004 Prima serie di 6 radiodrammi originali. Nel 2005 Seconda serie “Sette notti in nero” 7 radiodrammi tratti da 7 scrittori bolognesi. Nel 2006 la terza serie i “Radioclassici”:  radiodrammi tratti da Leopardi, Maupassant, Allen, Dürrenmatt, Buzzati, Buñuel . Nel 2007 “Fellini alla radio”. Nel 2008, lo sceneggiato radiofonico in sei parti: “L’è mort al dio di puvrett ovvero Francesco Roncati e il repertorio dei matti della città di Bologna”, sulla storia della psichiatria a Bologna. Dal documentario radiofonico è stato tratto uno spettacolo teatrale intitolato “Lettere dal buio della mente” utilizzando le lettere che i “matti” scrivevano alle loro famiglie, ritrovate all’interno delle cartelle cliniche di Roncati lo spettacolo è stato rappresentato varie volte dal giugno 2008 al novembre 2009. Nel 2009 il documentario radiofonico “La radia Futurista: il teatro futurista alla radio”. Dal 2009 conduce una rubrica fissa settimanale di letture e varie amenità: “Incubus” che va in onda dopo la mezzanotte di ogni mercoledì.
2010 La dolce guerra dei sessi, radioscene tratte dal volume di Syusy Blady e Sandro Toni: Vocabolario sessuato, Feltrinelli, 1993.
2011 Radiofemmina 7 racconti al femminile per 7 radiodramma
Collabora con l’associazione “Home Movies Archivio Nazionale del Film di Famiglia” di Bologna, per la raccolta e valorizzazione dei film di famiglia.

Lascia un commento

Archiviato in CHI SIAMO, Roberto Benatti